Perché rossodirobbia? Perche rosso è il colore della vita

www.colorinaturali.com
tel. 328/0709687
mail: michelapasini@libero.it
pagina facebook: https://www.facebook.com/rossodirobbia/
I prodotti di Rosso di Robbia (abbigliamento e accessori, filati, tessuti) sono in vendita nella vetrina della pagina facebook Rosso di Robbia, presso il laboratorio di Poggio Berni (Rimini) su appuntamento (per info: michelapasini@libero.it), presso Il Papavero a Rovereto (TN), piazza Malfatti 13, oppure durante gli eventi segnalati.

Corsi presso il laboratorio a Poggio Berni (Rimini):
24 e 25 ottobre 2020, Corso base di ecoprinting (stampa vegetale su tessuto).
21 e 22 novembre, Corso avanzato di ecoprinting.
Possibilità anche di corsi individuali e personalizzati di stampa vegetale su tessuto (ecoprinting), tintura naturale, shibori.
Per informazioni sui contenuti dei corsi e sui programmi: Michela Pasini, cell. 328/0709687, michelapasini@libero.it

Sarò presente con i miei prodotti ai seguenti eventi:

10 e 11 ottobre, Ortocolto, Villa Pallavicino, Busseto (Parma), per informazioni: http://www.ortocolto.it/


martedì 21 dicembre 2010

Tintura con tagete





Buon solstizio d'inverno! In questa grigia giornata, per propriziare l'ascesa del sole, quale migliore argomento del giallo?! Allora dobbiamo parlare del tagete, una pianta originaria del Messico e dell'America Meridionale che presenta numerosi fiori giallo-arancio, sorta di garofani con molti petali che fioriscono dalla primavera all'autunno. E' una pianta molto comune e la si trova in tutti i giardini e balconi; molto spesso decora aiuole e rotonde spartitraffico. Anche se l'odore dei fiori non è particolarmente piacevole, il loro apetto li rende molto decorativi. Per la tintura naturale si possono utilizzare i fiori interi, freschi o essiccati, su filati e tessuti mordenzati con l'allume di rocca. Per un etto di filato/tessuto si utilizza un etto di fiori macerati per una notte in acqua e poi bolliti per un'ora. Nel bagno colore il filato/tessuto mordenzato va portato alla temperatura corretta (70° per la seta, 90° per la lana, 100° per le fibre vegetali) in ca. 1 ora e poi lasciato sul fuoco a temperatura costante per un'altra ora. Si lascia raffreddare il tutto, poi si risciacqua. Con questo procedimento ho tinto della bellissima lana merinos (che si è trasformata in un simpatico maglioncino), del tessuto di seta pura (in foto) e anche del filato di canapa. I risultati sono “splendenti”...

sabato 11 dicembre 2010

Fiera della Canapa, Gambettola, 20-21 novembre 2010

 


Il 20 e 21 novembre a Gambettola si è svolta, come ogni anno, l'Antica Fiera della Canapa dedicata alla lavorazione e alla storia di questa fibra vegetale oggi di nuovo in auge. Il tempo non è stato putroppo favorevole, ma noi espositori eravamo per fortuna ospitati nel restaurato Teatro Comunale. Qui le varie Associazioni di ricamo e tessitura della zona hanno esposto i loro lavori insieme ad antichi telai, preziose trine, vetuste coperte intrecciate con migliaia di sottilissimi fili di canapa... una meraviglia! Gambettola in passato non è stata solo un luogo di produzione e vendita della canapa ma è tutt'ora la patria (o una delle patrie) dell'antica tecnica di stampa romagnola con la ruggine: ancor oggi alcune botteghe artigiane portano avanti questa illustre tradizione e vale proprio la pena fare una visita. In questo contesto non potevo naturalmente mancare io con i miei colori naturali e con una dimostrazione di tintura con il tagete che ha fatto impazzire i bambini (e non solo) ...