Perché rossodirobbia? Perche rosso è il colore della vita

www.colorinaturali.com
tel. 328/0709687
mail: michelapasini@libero.it
pagina facebook: https://www.facebook.com/rossodirobbia/
I prodotti di Rosso di Robbia (abbigliamento e accessori, filati, tessuti) sono in vendita nella vetrina della pagina facebook Rosso di Robbia, presso il laboratorio di Poggio Berni (Rimini) su appuntamento (per info: michelapasini@libero.it), presso Il Papavero a Rovereto (TN), piazza Malfatti 13, oppure durante gli eventi segnalati.

Corsi individuali di stampa vegetale su tessuto (ecoprinting), tintura naturale, shibori.

Corsi personalizzati.

Corsi a domicilio.

Per informazioni sui contenuti dei corsi e sui programmi: Michela Pasini, cell. 328/0709687, michelapasini@libero.it


mercoledì 8 settembre 2010

Ricordi di un’estate colorata…

… iniziata con la manifestazione svoltasi a Santarcangelo di Romagna domenica 6 giugno. Oltre alle Associazioni di volontariato c’eravamo anche noi, le knit-girls che ogni giovedì sera si incontrano presso il Caffè Assenzio in Via Bilancioni a Rimini (si accettano nuovi adepti – e non è necessario saper fare nulla perché qui si può anche imparare, non solo bere la tisana). In bella vista sul banco manufatti tinti con colori naturali e non, lane, piante essiccate e – perché no? – una bella pentola con dentro lana e bacche di ginepro (che danno un giallo bellissimo!).



La bancarella a Pian di Stantino, magnifico luogo in quel di Tredozio (www.agriturismopiandistantino.it). In occasione dell’annuale festa svoltasi il 4 luglio, quest’anno dedicata anche all’arte e all’artigianato, è stata tosata in diretta una pecora e poi la lana è stata tinta da me con noci verdi intere appena raccolte. Naturalmente la lana andrebbe lavata prima di esser tinta ma in questo caso ho eliminato un passaggio (anzi, svariati) e devo dire che il risultato è ottimo.


Poi c’è stata l’esperienza alla festa dei Giovani di Modigliana il 17 luglio con la bancarella “precaria”, cioè tenuta in piedi letteralmente col fil di ferro.

E in agosto, l’8 e il 9, l’attesa festa medievale di Petrella Guidi nell’Alta Valmarecchia, luogo semplicemente magnifico. Devo dire che qui ho dato il meglio di me (per ora) con sciarpe, lane, maglie, camice, il tutto tinto con colori naturali. E, dulcis in fundo, ho fatto una piccola dimostrazione di tintura con le bacche di sambuco che mi hanno dato, su cotone, un bellissimo colore grigio-azzurro. Un’esperienza unica, anche perché tutti gli espositori, me compresa, erano vestiti in abiti medievali…




… e chissà che l’autunno non riservi altre sorprese…

1 commento:

  1. Ma che belle queste foto! e anche lo scenario estivo aiutava! chissá adesso nelle sagre autunnali come sará....speriamo che il tempo regga!

    RispondiElimina